TRASCORRERE UNA GIORNATA DI SOLE A GRADO MI RENDE FELICE!

Riassunto di una giornata passata a Grado

Approfittando di una tregua del maltempo con mio marito siamo andati a Grado, cittadina in provincia di Gorizia famosa per le terme e per il mare.

Appena arrivati abbiamo esplorato la zona visitando il centro, dove sono ormeggiate molte imbarcazioni.
#grado

Successivamente abbiamo passeggiato lungo la spiaggia ma, non essendo ancora abbastanza caldo per tuffarsi in mare, abbiamo ripiegato sulle terme.

upload
Così ci siamo tuffati nelle piscine termali coperte, dove è possibile nuotare e fare l’idromassaggio con acqua termale salata.

Usciti dallo stabilimento ci siamo riproposti di pranzare con un’insalata, per trascorrere una giornata all’insegna del benessere, ma ci siamo imbattuti in un piatto di cozze stupendo e … è andata così!!!

upload

Trascorrere una giornata a Grado mi rende felice!

CERCARE DEI CIBI CHE CONTRASTANO L’INVECCHIAMENTO MI RENDE FELICE!

Quando ero adolescente amavo trasgredire, come molti miei coetanei credevo che fumando le sigarette sarei sembrata più grande (ho smesso di fumare a 21 anni). Avevo fretta di crescere al contrario di oggi che sono un’adulta e, nonostante sia abbastanza giovane, cerco di rallentare l’invecchiamento con l’attività fisica, i rimedi naturali ed i cibi ritenuti anti-aging: zenzero, cavolfiore, curcuma, sesamo, pesce, aloe vera, frutta secca, yogurt ….

Da poco ho scoperto una sostanza benefica per articolazioni, muscoli,  capelli e  unghie la biosilice. Seguendo il consiglio della mia insegnante di danza ho iniziato ad acquistarla su ebay dalla Germania, perché la marca che mi è stata segnalata non la trovo in vendita in Italia.

biosilice e yogurt
biosilice e yogurt

Si tratta di un gel di origine biologica pastoso ed insapore che mescolo a bevande e yogurt.

E’ importante assumere sostanze benefiche e lo è altrettanto evitare quelle dannose.

Sono a conoscenza degli effetti collaterali delle medicine, per cui cerco di limitarne al massimo l’assunzione, solo nei casi in cui sono indispensabili,  infatti quando ho mal di testa assumo delle pastiglie di arnica sotto la lingua.

Questi rimedi non possono in nessun modo fermare l’invecchiamento ma possono mitigarlo, far invecchiare meglio, insieme all’accettazione delle rughe, dei capelli grigi, della perdita di avvenenza. Ho pietà per quelle persone che si trasformano in mascheroni grazie all’abuso di chirurgia plastica, che arrivano a farsi innestare zigomi abnormi e  gonfiare labbra da papera.

La felicità sta anche nel riuscire ad accettare il tempo che passa e l’approssimarsi della morte. Vivere significa imparare a morire, un “essere per la morte” di filosofica memoria. (A me dà conforto la religione)

Ma finché siamo vivi e ancora abbastanza giovani cerchiamo di essere felici, vogliamoci bene, vogliamo bene agli altri e tuffiamoci nella cultura, solo così riusciremo a vivere più vite, entrando dentro libri, film, opere teatrali, balletti, quadri….

Cercare dei cibi che contrastano l’invecchiamento mi rende felice!

 

FARE UN TOUR NELLA PADOVA DELL’800′ MI RENDE FELICE!

Ieri sera ho partecipato, insieme a Filippo, ad un evento insolito, in cui si sono fuse insieme arte, letteratura, storia, mistero e convivialità. Partendo da un libro di Strukul, ambientato nella Padova del 1800, ci hanno fatto ripercorrere la storia della città di quel periodo, attraverso una mostra fotografica ed una visita guidata in città. Lungo il percorso ho scattato delle fotografie ai luoghi indicati dalla guida ed anche a Strukul (che sono uscite tutte nere, forse è un vampiro) ed ho scoperto che Padova nel 1800 era piena di teatri. Al centro della città, dove oggi si trova il supermercato Pam, sorgeva il teatro fondato dal nonno di Eleonora Duse, un teatro popolare in cui si  accettavano in pagamento anche generi alimentari.

Un altro teatro si trovava in via S. Lucia, di cui oggi rimangono solo le finestre. 12309871_10208134661794943_1652185109138797421_o

La locandina dell’evento è la seguente

12314329_10154476768454947_4770689152986541077_o.jpg

A cena ci siamo seduti in un tavolo con un accompagnatore, che lavora soprattutto nel Nord Europa, e con la moglie che lavora in Italia, persone squisite con cui abbiamo fatto subito amicizia.

Scoprire la Padova dell’800′ mi rende felice!

ANDARE ALLA FIERA DI PADOVA AD ASCOLTARE LA MUSICA DEL MIO AMORE CHE COLLABORA CON IL TEATRORTEAT MI RENDE FELICE!

Il 31 ottobre ed il 1 novembre presso la fiera di Padova si svolge l’evento “Tuttinfiera. La fiera delle passioni”. Ogni padiglione è dedicato ad una tematica diversa, io sono andata, ed andrò anche oggi, nel padiglione n. 8 dedicato alla “Festa del gusto” perché qui vengono rappresentati 5 spettacoli teatrali (diversi)  al giorno spalmati su tutto l’arco della giornata. A proporre queste rappresentazioni è il TeatrOrteat che si avvale delle musiche e della collaborazione del mio fidanzato Filippo.

Ieri ho visitato la fiera con una mia amica con cui ho assaggiato un gustoso cannolo siciliano, un gelato biologico toscano (gusti: goji, canapa e cannella), una pizza marinara napoletana e vini locali. Essendo arrivata al padiglione verso le 17 ho fatto in tempo a vedere solamente 2 spettacoli su 5, spero che oggi riuscirò a vedere anche qualcuno di quelli precedenti.


Andare alla fiera di Padova dal mio amore mi rende felice!

FINE SETTIMANA DEDICATO ALL’AMICIZIA: PARTE CULTURALE E PARTE MANGERECCIA.

Ieri sera con delle amiche siamo andate a vedere la presentazione del libro di Michele Serra a Padova nel Palazzo della Ragione. Dopo una lunga fila siamo riuscite ad entrare nell’edificio e ad ascoltare la lettura di alcune pagine del nuovo libro del giornalista inframezzate da un duo musicale. Ho tentato di fotografarlo ma il risultato è stato questo …

Successivamente siamo andate a mangiare in un locale dove servono a scelta cibi a km 0, vegetariani, vegani accompagnati da un buon vino. Ovviamente ci siamo fatte onore …
.
La serata è stata deliziosa, ci siamo divertite moltissimo!

Passare il fine settimana con le mie amiche mi rende felice!

ESSERE INVITATA A CENA DALLA FLOR MI RENDE FELICE!

20150618_201309[1]
Flor , io , Patrizia
Per festeggiare la fine dell’anno scolastico la mia collega/amica di Spagnolo ha invitato me e la collega/amica di Inglese a cena a casa sua. Abbiamo mangiato immerse nel verde e ci siamo riprese dallo stress della sorveglianza alla seconda prova dell’esame di maturità. Durante questo anno scolastico che sta per concludersi ho lavorato benissimo, in un clima di collaborazione e sinergia.
Tra pochi giorni saremo in vacanza ma per il momento ci siamo godute una serata rilassante lontane dai pensieri della vita quotidiana.

Cenare  a casa della Flor mi rende felice!

20150618_201626[1]
Flor e Patrizia
20150618_201816[1]
Io e Patrizia
20150618_201820[1]
Io e Patrizia

ANDARE ALLA FESTA IRLANDESE CON I MIEI AMICI RENDE FELICE!

Finalmente ieri sera sono riuscita a partecipare alla festa irlandese che è stata  organizzata a Padova al Geox. Ci sarei dovuta andare il sabato precedente ma l’influenza  mi ha costretta a letto e così ho dovuto rimandare la serata. Gli addobbi, i cappelli verdi ed il cibo tipico hanno ricreato  l’atmosfera irlandese rendendo la festa particolare. Ho mangiato il tipico fish & chips ed un dolce di cui ignoro il nome. Purtroppo non mi piace la birra per cui ho bevuto acqua (preferisco il vino).

Andare alla festa irlandese mi rende felice!

#festairlandese
FESTA IRLANDESE
#torta #festairlandese
TORTA DI CUI IGNORO IL NOME
#fishechip #festairlandese
FISH & CHIPS
#festairlandese #addobbi
ADDOBBI FESTA IRLANDESE